8 MARZO: a planetario on line il ruolo delle donne nelle grandi scoperte astronomiche E-mail
Scritto da Pietro Baruffetti   
Lunedì 08 Marzo 2021 17:09

 

Chiedendo scusa per il "last minut", dovuto a difficoltà tecniche che speriamo superate, vi diamo appuntamento per stasera, 8 marzo, alle ore 21:30 per una lezione in diretta del ciclo Planetario on-line, intitolata "L'altra metà del cielo: le donne e l'astronomia". Scopriremo insieme la tante figure di donne astronome che, dall'antichità ai nostri giorni, hanno dato contributi talvolta decisivi alla scienza del cielo. Sarà possibile assistere alla lezione e intervenire con domande alla voce "commenti", della pagina facebook www.facebook.com/astrofilimassesi/ ;  verrà data per quanto possibile risposta in diretta. La registrazione rimarrà comunque sul sito per essere vista da chi voglia approfondire o abbia perduta la diretta stessa.

Nell'immagine: alcune delle donne astronome che verranno ricordate stasera. Senza fare nomi diciamo che fra quelle dell'immagine c'è la donna più antica di cui si conosce il nome e che sia realmente esistita (era una sacerdotessa della Luna di cui calcolava le fasi già nel 2300 a.C.); una grande scienziata e astronoma del III secolo d.C.); la sorella e collaboratrice del grande Tycho Brahe, con cui diedero un grosso colpo alla concezione dell'immutabilità dei cieli; chi classificò spettralmente il maggior numero di stelle; chi trovò i dati da cui fu possibile ricavare una relazione che permette di calcolare le distanza degli ammassi e delle galassie; chi scoprì l'esistenza della materia oscura; chi, assieme al marito ed a un collega trovarono che la maggioranza degli elementi chimici si sono formati durante la vita delle stelle; chi scoprì l'esistenza di piccole stelle compattissime che ruotavano su se stelle anche decine di volte al secondo producendo segnali che poi vennero definiti pulsar.